1531 Views |  Like

La rottura di una relazione è un momento doloroso, difficile da affrontare, che ci mette davanti ad una improvvisa solitudine che destabilizza. Ci si trova all’improvviso a dover valutare la propria vita e i propri errori, ma soprattutto a dover valutare cosa resta delle macerie di un rapporto felice. 

Spesso ci rendiamo conto però, dopo una rottura, di provare ancora forti sentimenti nei confronti della nostra ex e che la situazione che stiamo vivendo non è la definitiva chiusura di un rapporto, ma solo un serio momento di crisi. In questo caso allora la scelta di provare a riconquistare una ex  può essere quella migliore e ci può condurre verso una rinnovata felicità.

Vediamo allora cinque consigli per non far scappare definitivamente la donna che amiamo ancora!

Il principio del nessun contatto

Spesso, per riconquistare una ex, è forte la tentazione di assillarla, riempiendola di messaggi e attenzioni. Questa strategia può però non essere quella giusta, nel momento in cui la nostra ex è una donna indipendente, che non sopporta di essere infastidita. Essere troppo pressanti infatti potrebbe generare il risultato opposto: l’ex si stancherà presto e arriverà a non voler più sentir parlare di noi. Un periodo di pausa, in cui i contatti tra i due partner sono assenti, è dunque la strategia migliore. Ciò permetterà a entrambi di riflettere su ciò che è accaduto, su cosa resta del rapporto, sulla possibilità di riavvicinarsi. Un primo periodo trascorso da soli può inoltre essere utile per superare la prima fase di tristezza, durante la quale siamo sicuramente meno lucidi e meno propensi ad un serio dialogo costruttivo volto a ricucire il rapporto. Inoltre, è sicuramente poco attraente per la partener vederci così abbattuti e vulnerabili! 

Il principio del nessun contatto non va applicato in qualsiasi riconquista, in quanto alle volte può creare uno scompenso emotivo, se ti interessa approfondire e capire quando è opportuno o meno utilizzarlo puoi leggere questo articolo, in cui Alessandro Vigini del blog Direzioneritorno spiega in quale situazione può aiutare veramente.

Punta su te stesso

Durante il periodo del nessun contatto, fondamentale per la riconquista dell’ex, ciò che devi fare è puntare su te stesso. Innanzitutto, è importante uscire dalla prima fase di tristezza inconsolabile, per riavvicinarsi all’ex in modo più deciso. 

Sì dunque alle serate con gli amici, alla palestra o allo sport, agli hobby preferiti, insomma, a tutto ciò che può farci sentire meglio. Capire che possiamo essere felici senza di lei è un vantaggio innanzitutto per noi stessi, ma anche per le strategie utili a riconquistare l’ex. Nella fase di riavvicinamento saremo infatti persone nuove, più indipendenti e forti e perciò sicuramente più attraenti ai suoi occhi. Infine, se la nostra ex capirà, tramite i social o gli amici in comune, che ci stiamo godendo la vita, sarà ancora più interessata a noi. Si chiederà perché non siamo invece a casa, tristi, a pensare a lei.

Approfondimento:  Il giusto taglio di capelli per uomo in base alla forma del viso

Ricomincia da capo

Dopo la fase del nessun contatto, per riconquistare l’ex, è necessario ovviamente riavvicinarsi. Il riavvicinamento deve però essere graduale e deve rappresentare una sorta di nuovo inizio, durante il quale ci si conosce di nuovo, ci si apre alla possibilità di un rapporto rinnovato e migliore. 

Devi quindi gettare delle nuove basi, cercando di corteggiarla come se fosse la prima volta. Invitala senza impegno a prendere un caffè, dimostrati aperto e disponibile ad ascoltarla, comportati come farebbe un buon amico. Da una nuova amicizia infatti potrai partire per andare oltre e ristabilire la relazione precedente. 

Riconquista la sua fiducia

Dopo il periodo senza contatti, come abbiamo visto, è fondamentale un riavvicinamento delicato, che faccia sentire la nostra ex a proprio agio e non aggredita da un approccio magari troppo diretto. Le cose però si fanno più difficili nel momento in cui la nostra ex ci ha lasciato in malo modo, perché l’abbiamo in qualche modo delusa, magari tradendola o disattendendo le sue aspettative. 

In questo caso il passo fondamentale per riconquistare l’ex è quello di ottenere nuovamente la sua fiducia. Innanzitutto, è importante analizzare la relazione, per capire quali errori abbiamo commesso nel dettaglio. Ciò sarà utile nella fase di riavvicinamento: le scuse che le faremo infatti non saranno vuote, ma potremo farle capire che sappiamo dove e quando abbiamo sbagliato e che ci stiamo scusando proprio per qualcosa di preciso. Dopo aver ripreso i contatti attraverso delle scuse reali e serie, potremo cercare di dimostrarle che gli errori del passato sono ormai lontani, che gli atteggiamenti sbagliati che abbiamo identificato non si ripeteranno nel futuro.

Puntare sui ricordi 

Se la relazione interrotta è una relazione molto duratura, una buona strategia per riconquistare l’ex è quella di puntare sui ricordi. 

Durante la fase di riavvicinamento dobbiamo cercare di far rivivere alla nostra ex il periodo migliore della relazione. Sicuramente la fase iniziale, quella della passione, ma anche le fasi successive, in cui abbiamo stabilito abitudini e piccole attenzioni quotidiane solo nostre. 

Il ricordo di ciò che è stato risveglierà la tenerezza e l’affetto, spingendola a pensare che forse non tutto è perduto e che quei meravigliosi momenti di felicità possono essere nuovamente vissuti. 

Join The Gentlemen's club on Facebook