133362 Views |  15
Join The Gentlemen's club on Facebook

Mio caro amico Gentleman, se anche tu sei (ancora per poco) tra coloro che utilizzano il taschino della giacca solo per riporre gli occhiali, questo è l’articolo che fa per te.
La pochette da uomo, o per i puristi della lingua il fazzoletto da taschino, rappresenta infatti un accessorio di estrema eleganza e stile per quanto riguarda l’ambito della moda uomo. Saper scegliere correttamente la giusta pochette potrà infatti arricchire il vostro look contribuendo ad offrire un risultato di complessiva armonia.

 

Come scegliere il fazzoletto da taschino?

Come vi consigliamo spesso, le parole chiave sono armonia ed equilibrio. Per ottenere un gradevole risultato complessivo, sarà pressochè inutile abbinare una pochette a righe su un capo della stessa fantasia, mentre farete un figurone in termini di stile se abbinerete su un tessuto rigato o su una fantasia a quadri un fazzoletto da taschino a tinta unita. Viceversa, una pochette quadrettata come questa molto elegante griffata Louis Vuitton può sicuramente arricchire di fascino ed eleganza una giacca dalla fantasia piuttosto semplice e monocromatica.

Quale deve essere il materiale della pochette?

Così come per la fantasia, non c’è un materiale migliore di altri, va sempre rapportato tutto alla giacca cui si sta abbinando il fazzoletto da taschino. Se ad esempio stiamo indossando una giacca realizzata in lana, la pochette migliore risulterà essere quella di seta, che con la sua lucentezza andrà a contrastare l’opacità tipica del tessuto di lana. In estate invece quando andremo ad usare una giacca di cotone, potremo utilizzare un fazzoletto da taschino o dello stesso cotone oppure ancora meglio di un twill di seta che, essendo realizzato in materiale più pesante, aiuterà nel mantenere ferma la pochette all’interno di una giacca tipicamente più fluida.

Come piegare il fazzoletto da taschino?

Premettiamo innanzitutto che la pochette da uomo non deve essere un capo di preponderante importanza visiva, ma piuttosto un accessorio con l’obiettivo di definire un’armonia cromatica e una completezza di stile. Per questo motivo non dovrà mai sporgere eccessivamente dalla tasca, nè nascondersi troppo al suo interno. Una via di mezzo come sempre è il giusto compromesso, da ottenere con delle dimensioni di almeno 40×40 centimetri.

Il modo più classico e formale di indossare la pochette è quello che prevede la forma piatta e squadrata.  Se invece si vuole dare un tocco di stile più sbarazzino, il modo migliore di indossare il fazzoletto da taschino è quello a punta o a più punte, senza fare troppo caso alla precisione millimetrica, lasciando fuori o solo il centro oppure centro e punte.

Qualche consiglio per un vero Gentleman: se utilizzate una pochette realizzata in seta, non fate molto caso a come piegarla: lasciate che fuoriesca fuori uno sbuffo casuale. Invece, utilizzando un fazzoletto da taschino in lana, evitate troppi piegamenti: scegliete la forma piatta e squadrata, altrimenti le pieghe rischierebbero di imbottire in maniera troppo pesante il taschino della vostra giacca.

E voi cari amici Gentleman, come e quando indossate la pochette da uomo?

Join The Gentlemen's club on Facebook